CAUTELE NELL’USO

La lucerna dovrà essere sempre riempita quasi completamente; questa operazione si farà di giorno; o se di notte, il lume dovrà tenersi abbastanza in disparte e raddoppiare di precauzione, cosa che riuscirà facile se il recipiente che contiene la, lucilina è munito di un sottile becco, come si disse. Se il recipiente della lucerna non è riempito a dovere, i vapori rimasti nello spazio vuoto si mescolano coll’ aria, e formano un miscuglio fulminante, il quale può infiammarsi al momento che la si accende, e produrre uno scoppio pericoloso.
Per accendere la lucerna, tolto il tubo, s’innalzi il lucignolo fino all’ apertura superiore del castello, e tosto che sarà acceso sì abbassi fino a piccolissima fiamma : quindi riadattato il tubo , si faccia nuovamente ascendere con lentezza, affinchè l’improvvisa fiamma non provochi la rottura del tubo (elettricista).
Se si scorgono dei difetti nella combustione, occorre correggerli subito, e prima che la lucerna si riscaldi: in tal caso si avrà la precauzione di spegnerla nuovamente.
Occorrerà pure di spegnerla all’istante, quando la fìanima si facesse fuligginosa, o si rompesse il vetro, o se l’olio venisse a mancare nella lucerna. Questa avvertenza è molto importante per prevenire lo scoppio. Si dovrà egualmente spegnere quando si volesse aggiungere dell’ olio, avendo però la pre-carzione di attendere prima che la lucerna sia raffreddata.
Il miglior consiglio poi sarà che queste lucerne siano preparate e maneggiate possibilmente dai capi di famiglia, o da altre persone assennate e di buon garbo.

CAUTELE NELL’USOultima modifica: 2011-01-02T16:20:00+01:00da v879
Reposta per primo quest’articolo